A Zonzo logo.jpg

A ZONZO TOUR

Guide turistiche italiane in Belgio

Scopri con noi i segreti della città.

IL 1° FREE TOUR IN ITALIANO


copertina_grand_place-1.jpg
 
 

VISITE GUIDATE DI BRUXELLES - TOUR GRATIS DI BRUXELLES

  • Prezzo: Gratis (Offerta libera)

  • Durata: ca. 2h30

  • Punto di Ritrovo: Grand Place di Bruxelles

  • Orario d'inizio: ore 10:30

  • Quando: Tutti i giorni (vedi il   Calendario)

Le nostre guide saranno riconoscibili da un ombrello blu con la bandierina italiana e la scritta A Zonzo Tour

 

 

  • LA PRENOTAZIONE NON E' OBBLIGATORIA (ma comunque gradita).

  • Per i gruppi di 10 o più persone, che vogliono partecipare al tour di gruppo, è richiesto un pagamento di 10€ a persona, altrimenti potete contattarci per organizzare il vostro tour privato

Prenota subito la tua visita guidata

 

 
static1.squarespace.com.png

1. La Grand Place

Lo scrittore francese Victor Hugo la definì "la piazza più bella del mondo", cornice perfetta per iniziare la nostra visita guidata della città. La piazza, dal 1998 è considerata patrimonio dell'umanità Dall'UNESCO. E' chiamata in fiammingo Grote Markt per il fatto che fino al 19 novembre 1959 vi si svolgeva il mercato mattutino. E' circondata dall'imponente Municipio gotico, dalla Casa del Re e dalle bellissime case delle corporazioni. Dal 12 al 15 agosto, ogni due anni, la Grand Place viene coperta con un enorme tappeto di fiori. Circa 120 volontari, coprono un’area di 1.800 metri quadrati con 800.000 begonie colorate, formando splendidi disegni.

2. Fumetti

Bruxelles non è soltanto capitale dell'Europa ma è anche capitale dei fumetti, qui sono nati alcuni dei personaggi più importanti come Tintin, Luky luck, i Puffi, e molti altri. Camminare per le strade di Bruxelles è come entrare nelle pagine di un fumetto. I personaggi della "bande dessinée" vivono le loro avventure nei murales che dal 1991 hanno iniziato a decorare le pareti della città. Se siete appassionati, o volete conoscere meglio il mondo dei fumetti visitate il Museo dei fumetti (CBBD) situato in uno splendido edificio in stile Art Nouveau disegnato dal grande architetto Victor Horta, oppure a soli 30 km da Bruxelles il Museo Hergé a Louvain la Neuve, uno spazio completamente dedicato alla produzione artistica di Georges Remi, in arte Hergé, creatore di Tintin.

lekfne.png

3. Il Manneken-pis

La statua più simpatica del mondo, tappa obbligata del nostro tour, è uno dei simboli di Bruxelles. Una delle tante leggende racconta che il Manneken Pis era un bambino che avrebbe estinto la miccia di una bomba con cui i nemici volevano distruggere la città, per questo simbolo di ribellione e coraggio degli abitanti di Bruxelles. Il 01/05/1698 Massimiliano-Emanuele di Baviera, governatore generale dei Paesi Bassi spagnoli gli fece dono del primo vestitino, ad oggi il suo guardaroba ne conta più di 1000.

cutmypic.png

4. Saint Gery

Il fulcro della vita notturna di Bruxelles è concentrato nel quartiere di Saint Gery ricco di locali e ristoranti. luogo dove storicamente è nata la città di Bruxelles. Passeremo dal vecchio mercato coperto che adesso ospita il Café Des Halles

klenzlk.png

5. La Borsa

La Borsa è un'imponente costruzione progettata da Leon Suys tra il 1868 e il 1873. L'ispirazione è classica, ma la semplicità delle linee è dominata dall'abbondanza di elementi decorativi. Auguste Rodin, insieme ad altri artisti, contribuì alla creazione delle sculture di questo interessante edificio. Da sempre punto d'incontro dei brussellesi, godetevi una passeggiata per il Boulevard Anspach dove, dal giugno 2015, hanno creato una delle aree pedonali più grandi d'Europa o fermatevi in uno dei tanti bar che circondano la piazza. Consigliamo le Cirio dove potrete provare l'half and half, la loro specialità metà champagne e metà vino bianco.

cutmypic ilot sacre.png

6. Ilot Sacré

A due passi dalla Gand Place si trovano un labirinto di stradine caratteristiche piene di ristoranti. l'Îlot Sacré è un quartiere creato nel 1960 in seguito a un regio decreto per proteggere le strade limitrofe della Grand-Place e le sue facciate caratteristiche da tutti progetti di pianificazione urbana.
Ma perché un regio decreto? All'inizio degli anni '50, Bruxelles si preparava ad ospitare l'Esposizione mondiale del 58. Per questo, i leader dell'epoca volevano modernizzare il centro della città per facilitare il traffico e il flusso di visitatori intorno alla Grand Place.
La petite rue des Bouchers, la rue des Dominicains, la rue de la Fourche la rue Grétrye i loro edifici erano destinati a scomparire ... Ma fortunatamente non è stato così!

7. Gallerie Reali di Saint Hubert

Le storiche Gallerie Reali Saint-Hubert, le prime gallerie coperte in Europa, sono il luogo dello shopping della tradizione classica. Un tempo nominate il "Parapluie de Bruxelles", l'ombrello di Bruxelles, le Gallerie sono opera dell'architetto Cluysenaer e vennero inaugurate nel 1847. Un tempo è stato un importante centro culturale frequentato da artisti e intellettuali: al Café de la Renaissance (oggi Taverne du Passage), si incontravano Baudelaire, Alexandre Dumas, Victor Hugo, Apollinaire e Verlaine. Tappa obbligatoria, per gli amanti del cioccolato, i celebri negozi Neuhaus, inventore delle praline, i tipici cioccolatino belgi e Marcolini eletto nel 1995 Campione del Mondo di pasticceria. Le Gallerie sono oggi uno dei luoghi preferiti dai brussellesi e dai turisti, ma sapevate che una volta l'ingresso alle Gallerie era a pagamento. 25 centesimi di franchi belgi il giovedì e la domenica, 10 centesimi di franchi belgi gli altri giorni.

lknzlfkzlkfn.png

8. Cattedrale di San Michele e Santa Gudula

Una storia lunga 500 anni si intreccia nell'architettura di questa grandiosa Cattedrale dedicata al culto di San Michele Arcangelo e di Santa Gudula. Intorno all'anno Mille sorgeva in questo luogo una cappella già dedicata a San Michele. Questo era il punto più importante della Bruxelles dell'epoca, l'incrocio delle due grandi vie di collegamento più importanti della regione che avevano dato vita alla stessa città: la strada di collegamento fra le Fiandre e Colonia, e quella fra Anversa e Mons, quindi la Francia. Solo nel 1226, per volontà del duca di Brabante, ebbe inizio la costruzione, in cima ad una collina chiamata Treurenberg, della vera e propria cattedrale, un nuovo, maestoso edificio gotico completato trecento anni più tardi sotto il regno dell’imperatore Carlo V. Fu costruita secondo i canoni allora vigenti dello stile brabantino, ma è arricchita da un miscuglio di stili diversi: le torri sono in stile gotico, le vetrate sono d’impronta rinascimentale, la facciata riprende elementi dell’architettura quattrocentesca. Ancora oggi nella cattedrale si svolgono le cerimonie legate ai membri della famiglia regnante.

 

 
 

I nostri A Zonzo Tour

 
17991614_1796530430663523_4398779770671093601_o.jpg
 

Un'esperienza unica ed originale per le vie della città attraverso la storia, la cultura e le leggende della capitale.

Prezzo: Free

Visita con noi la Venezia del Nord, una città delle favole che sembra un grande museo a cielo aperto.

Prezzo: a partire da 21€

 

Un viaggio alla scoperta della storia dell'Unione europea e non solo...

Prezzo:: 15€

Un viaggio attraverso la cultura birraria belga tra storia, curiosita' e leggende

Prezzo: 13/25€

 
guida turistica del belgio

Contattaci per organizzare la tua visita privata

Bruxelles -Amsterdam - Bruges - Gand - Anversa - Tour della birra - Tour del quartiere europeo

 

 

COME FUNZIONA IL FREE TOUR?

 
 
 
 
 

IL CONCETTO È SEMPLICE:
NOI FACCIAMO IL TOUR E IL PREZZO LO DECIDI TU!

  • Il tour gratis è una maniera innovativa di visitare le città, nato per permettere a tutti, gruppi o singoli, di conoscere i luoghi attraverso gli occhi di chi li vive ogni giorno.

 

  • Durante il tour ti accompagneremo alla scoperta di Bruxelles, raccontando la storia, la cultura e le leggende della capitale europea.

 

  • Il tour non prevede NESSUN COSTO DI ISCRIZIONE e alla fine del tour ognuno è libero di dare un contributo.

 

 
 
 

 DICONO DI NOI

Leggi le nostre recensioni su tripadvisor

e seguici sulla nostra pagina facebook

Ascolta la nostra Intervista su Radio 1 di Michele Cucuzza per il programma Manuale d'Europa -L'anno di Magritte

 

 
 
 
 

 
 
 
manekenpiss.jpg